Mötley Crüe: “non è finita bene”, Nikki Sixx

Il bassista dei Mötley Crüe, Nikki Sixx, è stato ospite recentemente del podcast 369 di Let There Be Talk, ospiste di Dean Delray, e l’audio dell’intervista è disponibile qui sotto.

A Sixx è stato chiesto se fosse ancora in contatto con i suoi ex compagni del The Final Tour che si è concluso il 31 dicembre 2015. “Ho parlato a Vince (Neil, voce),” ha risposto Nikki. “Io e Vince parliamo e ci mandiamo messaggi via sms o altro. Lui è uno che manda messaggi di quel tipo, come me del resto. E ho contattato Tommy (Lee, batteria) e Mick (Mars, chitarra) un paio di volte, ma non ho avuto risposta.”

“Quando tutto è finito, sai, non è finito in un bel modo,” ricorda Nikki. “Siamo persone diverse. Ma il tempo, e mi sono detto, mi piacerebbe, ‘contattarli’ perchè eravamo assieme dall’inizio. Non era mia intenzione rimettere la band assieme, ma solo sentirli con una cosa del tipo, ‘Hey, man…,’.”

“Volevamo tutti noi qualcosa all’inizio, solo che più tardi, cercavamo quacosa di diverso. Questo però non vuol dire che gli altri siano delle cattive persone. Significa solo che non siamo più una band.”

“La musica cambia, le persone stesse cambiano. Va bene cambiare…e Io non sono andato di certo alla stampa a parlare male dei miei compagni. Non penso che sia necessario farlo. Penso che la mia frustrazione nei Mötley Crüe fosse uguale a quella degli altri. Ma quando le cose si quietano… Mi hai chiesto se ho parlato con quelli della band…Ho provato a raggiungerli, ‘Hey, come state ragazzi?’ Una cosa così, come nei primi giorni di prove.”

“Non mi interessa se Mick Mars vuole volare dalla Torre Eiffel con un fottuto razzo, suonare con il fottuto Steve Ray Vaughan in reggiseno. Sarebbe grande per lui! Non è questo il motivo per cui li chiavo. Non ho bisogno di nulla. Non vi sto chiamando per proporvi nulla. Solo per contattarvi, tutto lì…”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here